Giro d’Italia 2021: Evenepoel fa chiarezza sui suoi obiettivi

Remco Evenepoel bacia il trofeo destinato al vincitore della Vuelta a San Juan: anche nel 2021 la corsa argentina potrebbe tenere a battesimo la stagione del fenomeno belga (foto:Sunada)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Remco Evenepoel rompe il silenzio stampa e fa chiarezza sugli obiettivi del Giro d’Italia. Il corridore belga della Deceuninck Quick Step è da qualche giorno in Italia con l’intento di presentarsi alla partenza di Torino nelle migliori condizioni possibili.

In un’intervista a Procycling ha dichiarato: “Mi dispiace, ma quest’anno non vincerò – ha dichiarato il giovane talento – Partirò da Torino con l’obiettivo di fare esperienza. Il nostro uomo per la classifica generale sarà Joao Almeida. Almeida ed io siamo buoni compagni. Ha lavorato per me in passato, ora farò lo stesso per lui. Insieme a Masnada e Honoré avremo il compito di aiutare João a raggiungere il livello più alto possibile. L’anno scorso ha perso per poco il podio”.

Queste parole di Remco sembrano porre fine al dibattito che ha tenuto testa negli ultimi giorni, ovvero se il giovane talento di Lefevere potesse puntare alla vittoria finale del Giro d’Italia nonostante l’assenza di quasi 9 mesi dalle corse.
Questa potrebbe essere un’azione di “depistaggio” per poter lasciare al 21enne della Deceuninck la possibilità di testare la propria condizione decidendo successivamente gli obiettivi di gara.

Certamente la Deceuninck punterà in prima battuta su Joao Almeida, fuori di poco dal podio lo scorso anno. Joao è un corridore che ha dimostrato solidità a costanza, con l’esperienza maturata nella passata edizione si iscrive al novero dei pretendenti al podio del Giro 2021.