Giro dei Paesi Baschi, 2ª tappa: percorso, favoriti e dove vederla

Il gruppo sulle strade della Vuelta di Spagna 2020 (foto: A.S.O./PhotogomezSport)

Il Giro dei Paesi Baschi torna oggi con la prima tappa in linea. Dopo aver vinto la cronometro d’apertura e aver indossato la maglia di leader della classifica generale, Primoz Roglic dovrà difendersi dagli attacchi degli avversari nei 154,8 chilometri che da Zalla porteranno i corridori a Sestao.

La frazione presenta un percorso parecchio mosso ma il dislivello complessivo non è eccessivamente impegnativo: 2.500 metri circa. Dopo circa 70 chilometri pianeggianti il gruppo affronta il primo GPM di giornata, il San Cosme, un terza categoria di 4 km al 4% di pendenza media. Da questo momento la corsa si accenderà con le successivi due scalate a Bezi (3,8 km al 5,9%) e all’Asturiana (7,7 km al 6,2%).

Molto interessante il finale. Dopo lo scollinamento all’Asturiana per arrivare al traguardo mancheranno ancora 14 chilometri, ma attenzione perché l’arrivo di Sestao è posto su uno strappo di mille metri con pendenza media del 6,6% con tratti anche al 13%.

I favoriti

Un arrivo come quello della seconda tappa del Giro dei Paesi Baschi apre a diverse opzioni. I finisseur potrebbero anticipare il concitato arrivo di Sestao partendo sull’ultimo GPM facendo il vuoto, mentre gli scalatori proveranno il tutto per tutto nell’ultimo chilometro.

I big dotati di un buono spunto veloce come Primoz Roglic (Jumbo-Visma), Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) e Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe) sono decisamente favoriti. Quest’ultimo soprattutto vorrà provare a recuperare i secondi persi ieri a cronometro. In casa Bora attenzione anche a Wilco Kelderman ed Emanuel Buchmann.

Per un arrivo da scattisti non possiamo non menzionare l’eterno Alejandro Valverde (Movistar), tornato alla vittoria la scorsa settimana al GP Miguel Indurain, e il sempre presente Adam Yates (Ineos-Grenadiers). Gli outsider? Sergio Higuita (EF-Nippo), Richard Carapaz (Ineos-Grenadiers), Mike Woods (Israel StartUp-Nation) e Marc Hirschi (UAE Team Emirates). Gli italiani più attesi sono invece Fabio Aru (Qhubeka-Assos) e Mattia Cattaneo (Deceuninck-QuickStep).

Dove vedere la 2ª tappa del Giro dei Paesi Baschi

La seconda tappa del Giro dei Paesi Baschi 2021 verrà trasmessa in diretta in esclusiva su Eurosport a partire dalle ore 15.30. L’arrivo è previsto per le ore 17.30.