Trentin rivela: «Ho fatto esplodere la gara. Ora voglio il Fiandre»

trentin milano-sanremo
Matteo Trentin al termine della Milano-Sanremo 2020
Tempo di lettura: < 1 minuto

Un altro terzo posto. Matteo Trentin conclude la Gand-Wevelgem con lo stesso risultato del 2020. A fare meglio di lui sono stati solamente il vincitore Wout Van Aert e l’ottimo Giacomo Nizzolo. Il corridore della UAE Emirates può comunque guardare con ottimismo alle prossime gare.

Trentin e il momento chiave

Trentin ha tratto un bilancio della gara ai microfoni di Eurosport: «Se guardo lo sprint, forse sono un po’ deluso. Non è facile arrivare davanti a uno come Van Aert. Questa era un’altra volata rispetto agli Europei 2018. Quella di oggi è stata una gara molto dura. Non posso paragonare Gand e Fiandre. Quest’ultimo è diverso e ha più asperità. Però spero di vincerlo. Momento chiave? Ho accelerato per primo e il gruppo che era nervoso si è diviso. Tutti hanno tirato davanti, nessuno ha provato a fare il furbo. Abbiamo sempre collaborato tutti nel finale. Abbiamo sempre tenuto il gruppo lontano».