Trevigiani: tutto pronto per la prima assoluta in Veneto al GP Primavera

Alberto Olivetto, titolare di Energiapura, durante la presentazione ufficiale della maglia del team (foto: Trevigiani)
Tempo di lettura: 3 minuti

Prima gara assoluta della stagione 2021 in Veneto per la Trevigiani, e per questo molto attesa da tutti gli appassionati di ciclismo, il GP Primavera a Silvella di Cordignano (TV) partirà alle ore 14.15 per le categorie Under 23 ed Elite, organizzato dalla B&P Cycling Academy SSD sul circuito da ripetersi più volte per un totale di 136 km.

Il nostro responsabile tecnico Alessandro Coden ci presenta il percorso: “Sarà un percorso abbastanza veloce, a parte lo strappo che inizialmente farà tutto il gruppo compatto. Poi a Sarmede il circuito diventerà più impegnativo, quando verrà fatta l’inversione del percorso, e la discesa di prima diventerà una salita con uno strappo di 500-600 metri, impegnativo negli ultimi 150 metri con una pendenza del 15%. Secondo me arriveranno al traguardo circa una ventina di atleti, e assisteremo ad una bella volata di gruppo”.

Il direttore sportivo Emiliano Donadello aggiunge: “C’è grande emozione per la prima gara in Veneto e la prima a Treviso, per la nostra squadra e per il movimento italiano. Essendo una gara in casa, noi ci teniamo a fare la nostra bella figura. E’ una gara nuova, anche se il circuito delle Conche è già più che collaudato, sia fra le categorie juniores che grazie alle varie gare del panorama dei classici giri del Veneto. La gara non è lunga, sono 136 km, ma sarà “nervosa”, e ricalcherà un po’ gli standard delle prime gare Nazionali. Sicuramente arriverà al traguardo un gruppo ristretto di atleti, ma bisogna stare attenti a qualche colpo da finessuer, magari proprio sull’ultima ascesa. Per quanto ci riguarda, domenica gareggeremo senza il nostro riferimento Luca Colnaghi, che sarà impegnato con la Nazionale; dovremo quindi restare un po’ in sordina e cercare di sfruttare il lavoro degli altri team e i loro errori”.

Trevigiani: la squadra per il GP Primavera

Schierata al via ci sarà la formazione dell’Unione Ciclisti Trevigiani Campana Imballaggi Geo&Tex 2000 con Andrea e Davide Colnaghi, Daniel Cassol, Francesco Furlan, Giacomo Cazzola, Cristofer Pellegrini e la new entry Francesco Busatto.

L’atleta vicentino di Mussolente, classe 2002, scalatore, proveniente dal G.S. Guadense Rotogal, e terzo classificato nel 2020 al Campionato Veneto di San Vendemiano, debutterà proprio a Silvella per la sua prima gara della stagione 2021 con i colori sociali bianchi e blu dell’Unione Ciclisti Trevigiani Campana Imballaggi Geo&Tex 2000. Francesco Busatto condivide con noi le sue prime impressioni: “Fin da subito ho potuto notare la professionalità con cui viene gestita la squadra, in soli due giorni dal momento del mio ingaggio ho ricevuto tutto quello di cui avevo bisogno e per questo devo ringraziare la dirigenza e il DS Alessandro Coden anche per la fiducia che mi è stata data. Non conosco ancora tutti i compagni, ma spero di farlo al più presto; di sicuro l’occasione per farlo sarà domenica al GP Primavera, dove non mi pongo tante aspettative, ma sicuramente mi impegnerò a seguire le direttive dei miei due direttori sportivi e sarà inoltre un’opportunità per testare la mia condizione”.

I nostri atleti indossano la divisa ufficiale creata appositamente dal nostro fornitore ENERGIAPURA di Tezze sul Brenta (VI), nata nel 1990 nel famoso distretto tessile e che si caratterizza per il vero Made in Italy. L’amore per lo sport caratterizza da sempre Alberto Olivetto e per il ciclismo c’è sempre stato un sentimento particolare; la collaborazione con l’Unione Ciclisti Trevigiani Campana Imballaggi Geo&Tex 2000 è stata l’occasione per sviluppare un nuovo progetto a cui la famiglia Olivetto tiene particolarmente. Grazie all’ingegno e alla brillante intuizione di Alberto Olivetto e del figlio Michele, è nato il “Progetto Green” che si caratterizza per l’attenzione all’ambiente, al territorio e ai materiali utilizzati. Energiapura produce infatti tessuti in poliestere riciclato, recuperando e trasformando la materia che un tempo era in forma di bottiglia, ottenuta dalla raccolta differenziata: riciclando 10 bottiglie da 1,5 litri si ottiene la maglia bike, e con altre 10 si completa anche la salopette bike.