Ahi Valgren, la partenza è da dimenticare: frattura alla mano e addio all’Etoile de Bessèges

Michael Valgren prima di un’uscita coi nuovi colori quest’annno (foto: Instgram/Michael Valgren)
Tempo di lettura: < 1 minuti

Sfortunato avvio di stagione per Michael Valgren. Il danese, in corsa all’Etoile de Bessèges per il proprio debutto stagionale in maglia EF Education-Nippo, non ha ripreso il via stamane da Saint-Geniès, sede di partenza della seconda tappa.

Valgren, tra i tanti corridori rimasti coinvolti nelle cadute di ieri, è uno di quelli che ha riportato le conseguenze peggiori.

Gli esami a cui si è sottoposto una volta tagliato regolarmente il traguardo di Bellegarde hanno infatti evidenziato le fratture al secondo e al terzo metacarpo della mano sinistra, un responso che chiaramente ha obbligato il corridore a ritirarsi dalla corsa francese.

Rialzare la testa

«Non è la partenza migliore ma d’ora in avanti non può che andare meglio» ha sentenziato Valgren.

«È stato grandioso correre con i miei compagni di squadra, anche se solo per un giorno. Mi è piaciuta molto l’atmosfera e so che sarà una bella settimana», facendo riferimento ai prossimi impegni dei compagni.

La settimana di Valgren invece procederà con un intervento chirurgico nella giornata di oggi al quale seguiranno le valutazioni sui tempi di recupero.

L’augurio in casa EF è che il danese possa recuperare e rimettersi in sesto per le prime classiche del nord, manifestazioni in cui, assieme ad altri atleti in squadra, può essere protagonista e giocare un ruolo chiave per le ambizioni del team di Jonathan Vaughters.