Della Casa sarà candidato alla presidenza UEC per diventare anche vicepresidente UCI

Enrico Della Casa, in alto al centro, nel corso di un congresso della UEC
Tempo di lettura: < 1 minuto

Enrico Della Casa sarà candidato nella prossima assemblea UEC (Union European Cycling) alla presidenza del massimo organo continentale europeo. Se, come appare probabile, venisse eletto sarà acquisito automaticamente come vicepresidente nell’assemblea di settembre dell’UCI.

Della Casa andrebbe così ad occupare il ruolo internazionale che Renato Di Rocco ha dovuto lasciare per i sopraggiunti limiti di età. Della Casa è un dirigente particolarmente apprezzato a livello internazionale e la sua appare come una candidatura molto forte visto il gradimento che ha sempre riscosso. Più complicata, ma non impossibile, appare invece la candidatura al consiglio UEC di Daniela Isetti. Sarebbe infatti la prima volta che una Nazione avrebbe due suoi rappresentanti nell’organismo continentale. L’assemblea europea avrà luogo il 7 marzo.