Grandi progetti per la Volta a la Comunitat Valenciana: in 3 o 4 anni diventerà World Tour

Il gruppo della Vuelta di Spagna 2020. (foto: PhotogomezSport2020)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Grandi novità per la Volta a la Comunitat Valenciana. La corsa spagnola, che quest’anno si svolgerà dal 3 al 7 febbraio, ha annunciato che nei prossimi tre o quattro anni punterà a diventare ufficialmente un evento World Tour.

In un’intervista a CyclingNews, l’organizzatore e direttore di gara, Angel Casero, ha svelato tutti i suoi progetti. «Entrare nel circuito World Tour è una grande sfida. Parliamo del top del ciclismo, la Champions League del nostro sport. Siamo una corsa che attira molte squadre WT ma sfortunatamente non possiamo accettarle tutte. Per il 2021 abbiamo dovuto chiudere la porta a ben tre squadre e questo non va bene. Abbiamo grandi idee per il futuro…»

Nella prossima edizione della Volta a la Comunitat Valenciana presenzieranno 22 squadre, 15 appartenenti al World Tour e 7 appartenenti al circuito Professional. Cinque tappe che porteranno la carovana della corsa spagnola da Elche a Valencia, con alcune frazioni molto interessanti come la cronometro individuale del penultimo giorno e la tappa di montagna che la precede con un dislivello stimato di oltre 3.000 metri. Chi succederà a Tadej Pogacar?