Van Aert: «La pioggia e il fango mi esaltano. Ho corso senza particolari tatticismi»

Van Aert
Wout Van Aert vince la Coppa del Mondo ciclocross 2020/2021.
Tempo di lettura: < 1 minuto

In un periodo dell’anno in cui il ciclismo su strada è giustamente in pausa dopo le difficoltà di una stagione sicuramente anomala, è il ciclocross a tenere incollati gli appassionati allo schermo della televisione. E ancora di più del ciclocross, la battaglia tra i due incredibili fenomeni Wout Van Aert e Mathieu Van der Poel.

Oggi, a Dendermonde, si è svolta la terza prova di Coppa del mondo di ciclocross ed è stato Wout Van Aert a interrompere il dominio incontrastato di Van der Poel di queste ultime settimane. Il belga è stato il padrone assoluto del fango delle Fiandre, attaccando nel corso del secondo giro e limitandosi a gestire il vantaggio accumulato sugli avversari.

Nella conferenza stampa post-gara, Wout Van Aert ha così commentato la sua grandissima vittoria…

«Oggi è stata davvero dura. Ho corso senza particolari tatticismi, mi sono solo fidato di me stesso. In percorsi del genere con così tanto fango, non ha alcun senso avere dei programmi, bisogna solo spingere. E’ stato un cross pazzesco, uno dei più epici che abbia mai corso, mi sono davvero divertito. Prima avevo caldo, poi freddo, e ancora il fango, la pioggia… Dall’altoparlante ho sentito di avere un vantaggio di quasi tre minuti su Van der Poel e questo mi ha dato una spinta incredibile. Ho attaccato nel momento giusto e non è riuscito a tenere il mio ritmo. Sono davvero felice».