Van Aert: «Felice della vittoria. Peccato per la foratura di Van der Poel, battagliare è più bello»

Van Aert
Wout Van Aert vince a Herentals la prova dell'X2O Trofee. (Twitter/X2OTrofee)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Wout Van Aert si è preso a Herentals la rivincita sul rivale di sempre, Mathieu Van der Poel, ed è pronto a dare battaglia nella prossima prova di Coppa del Mondo, in programma domenica 27 dicembre. Subito dopo il traguardo, il belga della Jumbo-Visma ha dichiarato di non aver capito cosa fosse successo a Van der Poel, rallentato da una foratura quando aveva alcuni secondi di vantaggio sull’avversario.

Era la gara di casa per Van Aert e tornare a vincere dopo oltre un anno non poteva essere più bello. Da grande sportivo però ammette che avrebbe preferito battagliare con Van der Poel ad armi pari fino al traguardo…

«Era da un po’ che non vincevo, sono molto soddisfatto. Ho visto Mathieu rallentare tutto a un tratto, l’ho ripreso velocemente ma non avevo capito perché. Una volta raggiunto ho alzato il ritmo e sono andato via. Solo nel finale ho saputo della foratura. Un po’ mi dispiace, le battaglie sono più belle per lo spettacolo, però questi sono ostacoli che fanno parte del gioco. Ora ci aspetta la Coppa del Mondo».