Bernal continua a far progressi: «Pedalo di nuovo senza dolore»

Egan Bernal sorridente alla partenza del Tour 2020 dove poi si ritirerà per i problemi alla schiena (Foto: ASO / Thomas Maheux)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Arriva una bella notizia dalla Colombia dove Egan Bernal sta trascorrendo i suoi giorni prenatalizi. Il portacolori del Team Ineos, intervistato da Pimer Tiempo a margine di un evento del Ministero dello Sport colombiano, ha infatti rivelato come abbia ripreso a pedalare senza più avvertire dolore.

Bernal, afflitto da una scoliosi alla colonna vertebrale prodotta dalla diversa lunghezza delle sue gambe, si è mostrato prudente ma fiducioso.

«Tutto sta procedendo bene. L’infiammazione sta diminuendo e riesco a pedalare nuovamente senza dolore ma è meglio non affrettare le cose» ha dichiarato il vincitore del Tour 2019.

Ancora nessun piano per il 2021

Bernal, ritiratosi all’ultima Grande Boucle proprio per i problemi palesati alla schiena, pare deciso più che mai a recuperare al 100% prima di tornare a far brillare il proprio talento nelle corse che contano.

 «È difficile per me fare il punto sul 2020. È stato un anno strano e complicato per tutti credo. Penso ha abbia insegnato tanto a me e, in generale, a tutti noi. Adesso non vedo l’ora che inizi la nuova stagione per la quale mi sto preparando continuando, poco a poco, a fare un passo alla volta».

Su quello che sarà il suo programma nel 2021 Bernal non ha tuttavia ancora le idee chiare. Quel che è certo è che tutto passerà dai progressi fisici nelle prossime settimane.

«Non ho ancora un programma di gare. Tutto dipenderà da come procederà il recupero. Devo essere paziente. Quello che voglio è sentirmi nuovamente un vero ciclista».