Christian Knees a 39 anni lascia l’agonismo, ma resta nella Ineos: farà parte dello staff

Christian Knees saluta il ciclismo dopo 17 stagioni da prof (foto: Instagram/Christian Knees)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dal Team Wiesenhof nel 2004 a oggi, giorno in cui ha scelto di annunciare il suo ritiro dalle gare, Christian Knees ne ha fatta di strada. Il tedesco di Bonn arrivato a 39 anni ha deciso di lasciare l’agonismo, ma senza abbandonare la sua più grande passione: il ciclismo. Come sottolineato dal comunicato della Ineos Grenadiers, la riconoscenza e la stima nei confronti del corridore sono infinite: «Una carriera incredibile! Dopo 17 anni nel professionismo, Christian Knees si ritirerà alla fine di questa stagione, prima di assumere un nuovo ruolo all’interno della Ineos Grenadiers».

Il passaggio tra i prof di Knees risale al 2006 con la Milram. Nel 2011, dopo tre stagioni, il passaggio al Team Sky dove è rimasto per dieci anni, protagonista anche della rosa che ha vinto il Tour de France nel 2012 e dei tre Grandi Giri consecutivi vinti da Chris Froome tra il 2017 e il 2018.

Knees sul suo Instagram ufficiale ha lasciato un bel messaggio alla squadra: «Dopo essere stato un ciclista professionista negli ultimi diciassette anni, mi ritirerò alla fine del 2020. È stato un viaggio fantastico. Per la prossima stagione resterò alla Ineos Grenadiers con un nuovo ruolo. Aiuterò il dipartimento corse e prestazioni».