Stjin Vandenbergh annuncia il ritiro a 36 anni. Non ha trovato una squadra per il 2021

Vandenbergh
Stijn Vandenbergh in una foto d'archivio. Qui, in maglia Quick Step alla Milano-Sanremo 2012.
Tempo di lettura: < 1 minuto

A 36 anni, Stjin Vandenbergh lascia il ciclismo. Il corridore belga, dal 2017 all’AG2R La Mondiale, non ha trovato per la prossima stagione una squadra pronta ad investire ancora su di lui e dunque la decisione, in realtà non troppo sofferta, del ritiro.

Vandenbergh iniziò la sua carriera alla Unibet nel 2007 e in tredici anni di professionismo ha vestito anche le maglie del Team Katusha, della Quickstep e appunto dell’AG2R La Mondiale. Nel team di Lefevere si è tolto alcune soddisfazioni come la vittoria al Giro di Catalogna e piazzamenti importanti la Omloop Het Nieuwsblad, al Giro delle Fiandre e alla Gand-Wevelgem.

«Finalmente potrò passare del tempo con mia figlia. Durante la stagione non c’era mai tempo per stare insieme. Vorrei anche viaggiare di più, mi ispira molto la Thailandia. Poi mi piacerebbe fare un giro del Marocco in Mtb, che è stata il mio primo amore. Non so bene cosa farò “da grande”, mi prenderò 6-12 mesi per pensarci bene».