Basso: «Interessati a Pozzovivo. Fancellu sarà il corridore del futuro per le corse a tappe»

Ivan Basso
Ivan Basso
Tempo di lettura: < 1 minuto


Ieri, ai microfoni di Radiocorsa, è intervenuto anche Ivan Basso, general manager della Eolo-Kometa insieme all’amico e socio Alberto Contador. Dal prossimo anno la squadra farà parte del circuito Professional e, per questo motivo, sta provando ad ingaggiare corridori importanti per completare il roster 2021.

Basso ha affermato di essere molto interessato a Domenico Pozzovivo. Il lucano, con la chiusura della NTT Pro Cycling, è alla ricerca di un contratto e la Eolo-Kometa sembra fare al caso suo. Tra i temi della chiacchierata telefonica anche il futuro del team e i nuovi talenti italiani che passeranno con lui nel professionismo.

«Quest’anno sarà un ciclomercato difficile. Pozzovivo ci interessa ma ha già un accordo con il team sudafricano. Non sappiamo cosa succederà, mi auguro possano continuare. Non fa bene al ciclismo vedere sponsor che se ne vanno. Domenico sarebbe molto utile anche per far crescere i giovani, penso ad Alessandro Fancellu, il corridore del futuro per i grandi Giri. Ci sorprenderà. L’obiettivo della squadra è questo, faremo una grandissima stagione».