Bonus bici, parte il click day: cosa aspettate, fate presto

Bonus Bici
Dopo la sessione di novembre, torna il bonus bici con il nuovo Decreto Rilancio
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il giorno per richiedere il bonus bici è arrivato. Dalle 9 di questa mattina sul portale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare è possibile richiederlo. Scopriamo nel dettaglio come si effettua la domanda.

In cosa consiste il bonus bici?

Il buono mobilità è un contributo pari al 60% della spesa sostenuta e, comunque, in misura non superiore a 500 euro per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (per esempio i monopattini, gli hoverboard e i segway) ovvero per l’utilizzo di servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture.

Come avverrà il rimborso?

Ci saranno due fasi: in una sarà il cittadino ad essere rimborsato del 60% della spesa; nella seconda il cittadino paga al negoziante aderente direttamente il 40% e sarà il negoziante aderente a ricevere il rimborso del 60%. Il rimborso avverrà nei limiti delle risorse disponibili.

Che cosa serve per richiedere il bonus bici?

L’accesso all’area riservata avviene esclusivamente con credenziali Spid, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, con livello di sicurezza 2; il tempo di permanenza all’interno del sito è stabilita in 20 minuti a partire dall’accesso; nel caso in cui non riuscissi a completare la richiesta di contributo nel tempo stabilito, verrai indirizzato al sistema di accodamento e dovrai effettuare un nuovo accesso; in caso di richiesta di rimborso si consiglia di avere con sé IBAN, copia elettronica del giustificativo di spesa in formato PDF, JPG o PNG (max 3MB) e partita IVA dell’esercente.