Vuelta, 7ª tappa: da Vitoria-Gasteiz a Villanueva de Valdegovía c’è spazio per un’altra fuga

Ancora tempo di fughe alla Vuelta per una tappa interamente in territorio basco, da Vitoria (o Gasteiz come si dice da quelle parti) fino a Villanueva de Valdegovía. 159,7 chilometri da non sottovalutare soprattutto ci dovesse essere ancora brutto tempo, situazione normale a fine ottobre nella comunità autonoma dei Paesi Baschi.

Vitoria-Gasteiz è un luogo classico del ciclismo spagnolo, tra Vuelta a Pais Vasco e Vuelta a España solo dal 2000 a oggi sono stati undici gli arrivi, con diverse vittorie italiane: Zanini nel 2000 (Giro dei Paesi Baschi), Bennati nel 2011 (Vuelta) e ancora Giro dei Paesi Baschi nel 2015 quando a vincere fu Felline. Quest’anno però, si parte dal capoluogo de facto (come dice Wikipedia) dei Paesi Baschi e lo si farà per la diciannovesima volta nella storia della corse a tappe spagnola.

Si arriverà a Villanueva de Valdegovía invece per la prima volta nella storia dopo aver affrontato per due volte il GPM di prima categoria del Puerto de Orduña, ma in realtà non ci sarà un metro di pianura.

I favoriti di oggi alla Vuelta

Fuga? Molto probabile, così come sarà facile vedere nuovamente all’attacco i corridori più in vista dopo la prima settimana di corsa: da Tim Wellens (Lotto Soudal) ad Alberto Rui Costa – e magari chissà, il suo compagno di squadra Davide Formolo (UAE Team Emirates), da Guillaume Martin (Cofidis) agli agguerriti uomini dell’Astana. Oltre ai due Izagirre, Ion e Gorka, da tenere d’occhio il campione di Spagna Luis Leon Sanchez. La squadra kazaka però potrebbe anche correre in difesa di quell’Alex Aranburu che in caso di sprint ristretto, dovesse tenere le ruote dei migliori, potrebbe anche provare a vincere. Clement Champoussin (AG2R), il nostro Andrea Bagioli (Deceuninck-Quick Step), Michael Valgren ed Enrico Gasparotto (NTT pro Cycling), il giovanissimo Thymen Arensman (Team Sunweb), Robert Stannard (Mitchelton Scott), Will Barta e Georg Zimmermann (CCC Team) ed Alexander Kamp (Trek-Segafredo) possono essere altri nomi su cui puntare per la vittoria di tappa.

Dove vedere la Vuelta in tv

La partenza della settima tappa della Vuelta 2020 è prevista alle ore 13.22, l’arrivo invece intorno alle 17.00. La corsa sarà trasmessa solo su Eurosport 1 dalle ore 14.40. Disponibile anche il live streaming su Eurosport Player.