Giro d’Italia, 20ª tappa: Geoghegan Hart vittoria magnifica! Hindley in maglia rosa e domani gran finale a Milano

Il bellissimo arrivo di oggi con la vittoria di Geoghegan Hart su Hindley.

Per la prima volta nella storia due corridori si giocheranno una grande corsa a tappe all’ultimo respiro. Il Giro d’Italia sarà una questione avvincente, incredibile, tutta da vivere tra Tao Geoghegan Hart e Jai Hindley. Oggi sul Sestriere ha vinto l’inglese della Ineos Grenadier e l’australiano della Sunweb indossa la maglia rosa. Arriveranno perfettamente appaiati domani alla crono decisiva di Milano. Un gran bel finale tra due giovani straordinari che oggi hanno infiammato le strade della corsa rosa.

Ordine di arrivo

1HART GEOGHEGAN TaoIneos Grenadier4:42’45”GBR
2HINDLEY JaiSunwebAUS
3DENNIS RohanIneos Grenadier+0’25”AUS
4ALMEIDA JoaoDeceuninck Quickstep+1’01”POR
5VENDRAME AndreaAg2r+1’34”ITA
6RUBIO Einer AugustoMovistar Team+1’35”COL
7BILBAO PelloBahrain-MCLaren+1’35”SPA
8KELDERMAN WilcoSunweb+1’35”OLA
9ATTILA ValterCCC+1’48”UNG
10KNOX JamesDeceuninck Quick Step+2’00”GBR

Classifica generale Giro d’Italia

1HINDLEY JaiSunweb85:22’07”
2GEOGHEHAN HART TaoIneos Grenadier
3KELDERMAN WilcoSunweb+1’32”
4BILBAO PelloBahrain MCLaren+2’51”
5ALMEIDA JoaoDeceuninck Quick Step+3’14”
6FUGLSANG JakobAstana+6’32″
7NIBALI VincenzoTrek Segafredo +7’46”
8KONRAD PatrickBora-hansgrohe+8’05”
9MASNADA FaustoDeceuninck Quick Step+9’24”
10PERNSTEINER HermannBahrain MCLaren+10’08”

Ottima prova anche di Almeida che arriva a 1’01” da Geoghegan Hart.

VITTORIA DI GEOGHEGAN HART! 2° HINDLEY, 3° DENNIS

16.00 Restano insieme Hindley e Geoghegan Hart, sarà volata a due!

ULTIMO CHILOMETRO!

15.58 (-1,5 km) Dennis rientra su Hindley e Geoghegan Hart.

2 km all’arrivo!

15.55 (-2,5 km) ALTRO SCATTO SECCO DI HINDLEY! GEOGHEGAN HART INCOLLATO ALLA RUOTA dell’australiano!

3 km all’arrivo!

15.53 (-3,3 km) ATTACCA HINDLEY, GEOGHEGAN HART e DENNIS RISPONDONO!

15.52 (-3,7 km) Almeida parte e lascia sul posto Kelderman e Pello Bilbao. Geoghegan Hart fa rallentare il ritmo in testa a Dennis. Finale incertissimo!

4 km all’arrivo!

15.50 (4,5 km) NIBALI SI STACCA dal gruppo maglia rosa e perde terreno.

5 km all’arrivo!

15.48 (-5,2 km) La Deceuninck Quick Step prova a tenere alto il ritmo nel gruppo maglia rosa.

15.47 (-5,6 km) 1’41” il ritardo accusato fin qui da Kelderman.

15.44 (-6,5 km) Si stacca Rubio, restano in quattro in testa: Dennis, Geoghegan Hart, Hindley e Serry.

15.40 (-7,4 km) Hindley si aggiudica lo sprint intermedio davanti a Geoghegan Hart e Dennis.

15.38 (-9,8 km) I tre davanti sono nel mirino di Dennis, Geoghegan Hart e Hindley, sulle loro ruote restano Vendrame e Holmes.

10 km all’arrivo!

15.35 (-11,5 km) Ballerini, Serry e Rubio in testa. A 32″ il gruppetto con Vendrame, Hindley, Holmes, Dennis e Geoghegan Hart. A 1’31” la maglia rosa e company.

Il gruppetto con la maglia rosa

15.31 (-14,5 km) Rubio (Movistar) continua a cullare il grande sogno e raggiunge gli altri fuggitivi. Dennis e Geoghegan Hart provano a staccare Hindley.

20 km all’arrivo!

15.23 (-22 km) Kelderman è in ritardo di 47″ rispetto a Dennis, Geoghegan Hart e Hindley.

15.20 (-25,6 km) Dennis, Geoghegan Hart e Hindley hanno 37″ di vantaggio sul gruppetto maglia rosa con Kelderman, Nibali, Pello Bilbao, Pozzovivo, Bernard, Conci e altri. Hindley, al momento è maglia rosa virtuale!

15.17 (-26,8 km) INIZIA L’ULTIMO GIRO per RUBIO!

15.12 (-29,2 km) SITUAZIONE IN CORSA: 28″ il ritardo del gruppo maglia rosa dal trio Dennis, Geoghegan Hart e Hindley. Rubio della Movistar solo al comando.

15.10 (-29,5 km) AZIONE FENOMENALE DI ROHAN DENNIS! Si stacca Kelderman, restano al comando l’australiano della Ineos Grenadier, Hindley e Geoghegan Hart.

30 km all’arrivo!

14.51 (-37,1 km) FORCING INEOS GRENADIER in testa al gruppo!

14.48 (-38,2 km) Discesa verso Cesana Torinese per poi tornare a salire dall’altro versante verso il Sestriere.

14.40 (-46,6 km) Si assottiglia sensibilmente il distacco tra fuggitivi e gruppo principale: 3’51”.

14.37 (-50,2 km) Ancora abbastanza nutrito il gruppo maglia rosa: sono una quarantina i corridori che lo compongono.

14.30 (-53,1 km) Perde pezzi il gruppetto in testa alla corsa: si staccano Démare, Viviani, Sobrero e Cimolai.

I fuggitivi di giornata al rifornimento

14.08 (-61,5 km) Nel frattempo anche il gruppo ha iniziato il Sestriere.

13.46 (-74 km) Si continua a salire verso Sestriere, dal versante più facile, 5’35” il vantaggio dei fuggitivi.

13.34 (-81 km) 6’10 il ritardo del gruppo.

13.19 (-88 km) Situazione tornata alla normalità dopo poche centinaia di metri.

L’ammiraglia di Bicisport in vista del traguardo sulla cima del Sestriere. Anche per i nostri inviati si avvicina la fine del Giro…

13.17 (-89 km) attenzione perché nel gruppo maglia rosa c’è stata una frattura subito dopo il rifornimento. Davanti sono rimasti gli uomini dell’Astana, della BORA e del Team Sunweb e a qualche centinaio di metri il resto del gruppo con gli Ineos a tirare per ricucire.

13.15 (-90 km) Gruppo al rifornimento fisso. 6’35” il ritardo dai 21 davanti.

13.00 (-100 km) Cento chilometri all’arrivo. L’Astana tira in testa al gruppo, ma il vantaggio resta sempre stabile 7’15”.

12.49 (-108 km) Percorsi poco più di 80 chilometri dal via. 1h38′ di gara, I ventuno corridori hanno un vantaggio sempre intorno ai 7’10”. Hanno già iniziato il lungo tratto in falsopiano che porta a Perosa Argentina da dove inizierà ufficialmente la terz’ultima salita di questo Giro.

12.38 (-118 km) 7’15” il ritardo dal gruppo dai ventuno al comando.

12.19 (-133 km) Démare conquista il traguardo volante di Saluzzo. Gruppo sempre a oltre 6′.

11.57 (-151 km) Ecco la composizione della fuga: Geoffrey Bouchard e Andrea Vendrame (AG2R La Mondiale), Jan Tratnik (Bahrain McLaren), Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Kamil Malecki (CCC Team), Elia Viviani (Cofidis), Davide Ballerini, Mikkel Frolich Honoré e Pieter Serry (Deceuninck-Quick Step), Tanel Kangert (EF pro Cycling), Arnaud Démare e Simon Guglielmi (Groupama-FDJ), Davide Cimolai (Israel Startp-Up Nation), Matthew Holmes (Lotto Soudal), Einer Rubio e Davide Villella (Movistar), Amanuel Ghebreigzabhier e Matteo Sobrero (NTT pro CYcling), Julien Bernard e Nicola Conci (Trek Segafredo) e Brandon McNulty (UAE Team Emirates).

11.53 (-153 km) 21 corridori in testa a breve vi daremo l’esatta composizione. Gruppo a oltre 6′.

11.47 (-158 km) 15 corridori in testa.

11.35 (-169 km) Diversi tentativi di attacco, ma ancora la fuga non si forma.

11.27 (-177 km) Gruppo che procede ancora compatto.

11.13 (-190 km) Partenza ufficiale arrivata!

11.10 (-190 km) Il gruppo è pronto alla partenza per la penultima tappa di questo Giro, l’ultima in linea prima della crono conclusiva di domani.

Benvenuti con il live della 20ª e penultima tappa del Giro d’Italia 2020. Dopo le polemiche di ieri che lasceranno strascichi su tutto il movimento ciclistico, oggi si spera di tornare a parlare di ciclismo pedalato con le ultime salite di questa edizione della Corsa Rosa e con la tripla scalata al Sestriere: ultime asperità prima della crono conclusiva di domani.

190 km da Alba a Sestriere, 3500 metri di dislivello e ultima occasione per quei corridori che, sentendosi battuti domani nella prova contro il tempo che si concluderà a Milano, vorranno provare l’assalto alla maglia rosa di Kelderman. Da Alba a Pinerolo una lunghissima fase di falsopiano, con la strada che prima tende leggermente a salire, poi a scendere e poi di nuovo a salire per il primo passaggio, molto pedalabile sulla storica salita in provincia di Torino. Una breve discesa porterà i corridori fino a Cesana Torinese ai piedi della seconda ascesa attraverso Sauze di Cesana. Si passa quindi sulla linea del traguardo con l’assegnazione di un GPM. Infine una nuova discesa su Cesana Torinese per un secondo giro del circuito che anticipa l’arrivo in salita a Sestriere.

Favoriti

A cercare la fuga e l’ultima gioia personale ecco i soliti noti di questo Giro 2020: Ben O’Connor e Louis Meintjes, ma anche il ragazzo di casa, Matteo Sobrero, nato proprio ad Alba (NTT Pro Cycling). E poi ancora: Thomas De Gendt, Matthew Holmes e Stefano Oldani (Lotto Soudal), Simon Pellaud e Mattia Bais (Androni Giocattoli), Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF Faizanè), Domen Novak (Bahrain McLaren), Geoffrey Bouchard e Andrea Vendrame (AG2R La Mondiale), Ilnur Zakarin (CCC Team), giusto per citare qualche nome.

Ma sarà anche verosimilmente una sfida tra gli uomini di classifica: Tao Gegoghegan Hart (Ineos Grenadier), il duo Wilco Kelderman e Jai Hindley (Team Sunweb) e Pello Bilbao (Bahrain McLaren), con Joao Almeida (Deceuninck-Quick Step), Vincenzo Nibali (Trek Segafredo) e Jakob Fuglsang (Astana) chiamati a una prova d’orgoglio per cercare di rimontare qualcosa in classifica o come nel caso del siciliano e del danese magari provare a vincer euna tappa.