Pericolo neve sul Giro d’Italia. Stelvio, si o no? L’allerta sale!

Ecco l'immagine ripresa nella giornata di ieri dalla webcam in cima al Passo dello Stelvio.
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il maltempo che ha condizionato fino a questo momento il Giro d’Italia 2020 sembra essere ormai alle spalle. Lo scoppiettante weekend con la cronometro Conegliano-Valdobbiadene e la prima vera tappa di montagna con arrivo a Piancavallo dovrebbe infatti giovare di un bellissimo sole.

Ciò che preoccupa la carovana rosa e Mauro Vegni è la neve caduta nei giorni scorsi sulle Alpi. Ad oggi, fortunatamente, il rischio freddo dovrebbe essere sventato, anche sulle salite più alte di questa edizione della corsa. Parliamo dei 1.782 metri di Forcella Valbona, i 2.758 del Passo dello Stelvio e i 2.744 del Colle dell’Agnello.

Proprio lo Stelvio, Cima Coppi del Giro 2020, è la più grande incognita dell’organizzazione. La spettacolare tappa di giovedì 22 ottobre delineerà molto probabilmente la classifica generale, e tutti stanno lavorando per riuscire a svolgerla regolarmente. Ecco le immagini catturate sul Parco Nazionale dello Stelvio a pochi giorni dal passaggio della corsa.

Strade pulite per il passaggio del Giro d’Italia sullo Stelvio.