Deceuninck-Quick Step al Giro con Masnada e Ballerini: obiettivo vincere più tappe possibili

La Deceuninck-Quick Step al Giro (Foto: Deceuninck/Twitter)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Un giusto mix tra esperienza, brillantezza e gioventù con uno sguardo alle vittorie di tappa e perché no, anche alla classifica generale. Doveva essere il Giro di Evenepoel, ma sappiamo che così non sarà; non è presente Alaphilippe che invece porterà la sua maglia iridata in giro per le grandi classiche del Nord in programma in contemporanea con la corsa Rosa. Non sarà nemmeno il Giro di Mattia Cattaneo, ancora lontano dalla migliore condizione dopo il brutto incidente al Giro dell’Emilia e nemmeno di Andrea Bagioli, ancora giovane e che probabilmente verrà dirottato verso le Ardenne.

Sarà invece il Giro d’Italia di Davide Ballerini e Fausto Masnada. Il primo è un perfetto uomo squadra, capace di dare una mano ad Álvaro Hodeg, l’uomo designato per gli sprint, ma attenzione: il canturino si potrà mettere in proprio nei numerosi arrivi mossi che presenta la Corsa Rosa 2020.

Il secondo invece, dopo l’ottimo Mondiale disputato, potrebbe provare a tenere duro in classifica. Se la condizione si dovesse mantenere su un buon livello per tutte le tre settimane, una top ten potrebbe non essergli preclusa: altrimenti ci sarà la possibilità di vincere una tappa, cosa che nella squadra di Lefevere resta un obiettivo primario.

E per una buona classifica ci proveranno anche Joao Almeida e James Knox, il primo all’esordio assoluto in un Grande Giro, il secondo undicesimo nella Vuelta 2019, mentre saranno chiamati a dare il loro apporto in pianura gli esperti Pieter Serry e Iljo Keisse, e il giovane Mikkel Frolich Honoré.